Passa ai contenuti principali

Suggestioni






Ogni tanto ho un'infinita voglia di scrivere cazzate.
Una spinta viscerale, di quelle che ti prendono lo stomaco, gli intestini e varie cose mollicce che dimorano nella  pancia.
Rigurgitarla in scemenze, grandissime stronzate come la valenza sociologica di Sex and The City, oppure la mia personale teoria sul complotto contro la comunicazione globale che ho denominato Progetto Babele.
Eh, cari.
Ne ho, ne ho.
A bizzeffe.
Eppure devo sempre scrivere a  modo, perché alla fine, un po', sono una persona intelligente.

Grasse risate dalle mie frattaglie.

Sarebbe giusto però assecondare questa spinta verso il nulla, l'oblio della cazzata in cui ahimè vengo attratta, come quando guardi l'oscurità di un fondo marino e ti senti sprofondare.
A volte credo che bisognerebbe lasciarsi andare, sfanculare l'ultima lettura sul comodino e accendere Uomini e Donne.
O no?

Mai prendersi troppo sul serio.
O arriva il  giorno in cui scoppio e mi faccio una lampada.




Post popolari in questo blog

In extremis, il mercatino per chi si prende sempre all'ultimo!

Un po' delle mie stampe saranno qui grazie a Microteca!
Un grazie speciale a Spazio Nadir che rende tutto questo possibile.
Buone feste, e se vi manca il regalo giusto o vi siete presi all'ultimo minuto, ci vediamo ad In Extremis il 23 dicembre!

La Verità sta nella bocca di chi parla

Per la collettiva d'arte internazionale "Veritas", il mio acrilico su tela con sfondo psicadelico.

Abilitante Social Fest 2018

Per l'Abilitante Social Fest, festival organizzato dalla Cooperativa Piano Infinito di Montecchio Maggiore (VI), ho avuto l'onore di essere stata scelta con il mio disegno per la locandina di quest'anno! Grazie alla giuria per aver optato per la mia Madre Terra psicadelica!